Lo Zafferano

Esiste un momento in cui le passioni, il caldo e gli amori indimenticabili caratterizzano la parte dell’anno in cui la voglia di vita prende il sopravvento. In questo affascinante periodo il sole sorge presto e tramonta tardi, le notti sono incantevoli. È il mese di agosto, che nasconde sempre qualcosa di profondamente mistico, in ogni contatto con la realtà. L’amore sembra essere il veicolo attraverso il quale ogni cosa si muove.
In agosto la terra è pronta per accogliere nella sua dimora il principio di una tra le spezie più pregiate, lo zafferano.

Il poeta dice : “Getta la sorte nel grembo ed ogni decisione spetta all’eterno”.

Gli uomini, seguendo il consiglio del poeta, si apprestano a iniziare un passionale corteggiamento con la terra, coscienti che il loro impegno – da solo – non basterà a dare i frutti sperati. La addolciscono, la preparano ad accogliere il bulbo che con la miscela di sudore, fertilità, calore solare e acqua dal cielo diventerà quel prezioso miracolo chiamato fiore.

I suoi colori intensi e vivaci e la fragranza raffinata del suo profumo avvolgeranno e inebrieranno i sensi. Come il taglio del cordone, sarà separato dalla madre terra, spogliato e preparato per andare a deliziare i palati di chi intende nutrirsi con amore.

(Emiliano De Santis)

 

Lo Zafferano di Nepi è ora una realtà con il Crocus d’Oro.

Il nostro zafferano è coltivato artigianalmente nel territorio laziale di Nepi, famoso per le sue acque minerali naturali. È una zona ricca e argillosa, priva di pesticidi e agenti chimici, un terreno ideale per la coltivazione del Crocus Sativus… approfondisci.